Nandina domestica, come si coltiva



Nandina domestica, come si coltiva

Scopri le caratteristiche della nandina domestica, una delle piante più utilizzate per abbellire e decorare i giardini.

La nandina domestica è un arbusto sempreverde con steli simili a quelli del bambù e foglioline verdi, a forma di penna, molto leggere e di media dimensione. Il colore del fogliame non è uniforme e varia secondo le stagioni. I nuovi germogli primaverili sono rosa chiaro, diventano verde chiaro in estate per poi assumere una intensa colorazione rosso porpora in autunno e durante l’inverno.

Fiorisce all’inizio dell’estate con grandi pannocchie di fiori bianco crema. Da questi si formano le caratteristiche bacche rosse che rimangono sulla pianta per tutto l’autunno e buona parte del periodo invernale.

 
Nandina domestica

CARATTERISTICHE

  • Foglie: verdi, rosse
  • Fogliame: sempreverde
  • Altezza: 2 metri
  • Larghezza: 1,5 metri
  • Esposizione: pieno sole, mezz’ombra
  • Resistenza Al Gelo: -5/-10°C
  • Velocità Di Crescita: media

 

La nandina domestica è una pianta di dimensioni contenute con crescita moderata. Preferisce un’esposizione assolata o parzialmente ombreggiata, tollera temperature rigide, sopporta la siccità, non necessita di concimazioni, vive bene in quasi tutti i tipi di terreno, difficilmente viene attaccata dai parassiti.

Naturalmente una pianta ben tenuta, cioè irrigata nei periodi di siccità, concimata periodicamente, esposta al sole, crescerà più sana e rigogliosa e soprattutto sarà molto più decorativa (foglie più rosse, maggiore produzione di bacche).

 
Nandina domestica o Bambù sacro
Piante di Nandina domestica nel nostro vivaio

 

Nandina domestica coltivazione

Come si pianta: La nandina domestica si trapianta come tutte le altre piante. Si scava una buca larga e profonda 40 cm circa. Si frantuma il terreno di scavo, eventualmente si miscela con del concime di tipo universale e si ripiena parzialmente lo scavo. Si toglie la pianta dal vaso, si colloca nella buca e si riempiono gli spazi vuoti. Si comprime leggermente il terreno e si irriga abbondantemente per compattare il terreno.

Due consigli. Primo: lasciare asciugare leggermente il terriccio nel vaso in modo da estrarre più facilmente la zolla. Secondo: non mettere troppo a fondo la pianta nella buca. E’ meglio che la parte superiore della zolla sia sotto il livello del terreno non più di 2-3 centimetri.

Distanza di impianto: La nandina può essere coltivata come esemplare singolo e collocata in qualunque angolo del giardino o può formare delle siepi libere e informali. In questo caso la distanza tra le piante consigliata è di 60 – 80 centimetri, secondo l’effetto che vogliamo ottenere.

Potatura : Non occorre potare periodicamente. Possiamo farlo per ordinare la pianta nel caso non prendesse la forma da noi voluta oppure nel caso in cui le piante inizino a sfogliarsi in basso. In questo caso taglieremo, anche pesantemente, per favorire la ricrescita e renderle più folte. Ma questa è un’operazione eventuale e che può rendersi necessaria solo per piante vecchie che hanno bisogno di essere rigenerate. In ogni caso il periodo più opportuno per potare è a marzo, prima della ripresa vegetativa. Altrimenti rischiamo di compromettere la fioritura e la produzione di bacche rosse.

Irrigazione: Le piante giovani devono essere irrigate nei periodi secchi. Le piante adulte sopravvivono a periodi siccitosi, tuttavia per evitare stress idrici in questi periodi sarebbe opportuno innaffiare abbondantemente una volta alla settimana.

Concimazione: La nandina domestica trova nel terreno tutte le sostanze di cui necessita. Se si desidera una velocità di crescita maggiore o in caso di terreni poveri, è opportuno concimare con del concime granulare di tipo universale (di quelli a lenta cessione) a marzo e a settembre.

 

PERCHE’ USARE LA NANDINA DOMESTICA?

✔️ Arbusto ornamentale sempreverde

✔️ Germogli rossi, poi foglie verdi

✔️ Sorprendente colore rosso autunnale

✔️ Forma siepi folte e colorate

✔️ Può essere utilizzata anche in vaso sui terrazzi


Le piante di cui abbiamo parlato in questo articolo:

Articoli simili

Mirtillo Gigante Americano, come si coltiva

Mirtillo Gigante Americano, come si coltiva

Il Mirtillo gigante americano è un arbusto robusto e facile da coltivare che cresce...
Leggi di più
Arbusti da Giardino, scopri i migliori

Arbusti da Giardino, scopri i migliori

Gli arbusti da giardino non differiscono tra loro solo per il colore delle foglie o dei fiori....
Leggi di più
Trachelospermum jasminoides

Trachelospermum jasminoides

Il Trachelospermum jasminoides, chiamato anche Falso gelsomino, è una pianta rampicante...
Leggi di più
Pianta con bacche rosse

Pianta con bacche rosse

Scopri le principali piante con bacche rosse, le più belle e robuste, in grado di...
Leggi di più
Piante da esterno fiorite: le 10 più belle

Piante da esterno fiorite: le 10 più belle

Vuoi conoscere le piante fiorite da esterno più robuste per avere qualche ispirazione su...
Leggi di più
Fotinia, bellissima pianta da siepe

Fotinia, bellissima pianta da siepe

La fotinia è una pianta da siepe sempre più utilizzata per recingere, abbellire e...
Leggi di più
Piante rampicanti con fiori

Piante rampicanti con fiori

Le piante rampicanti con fiori abbelliscono giardini e terrazzi con il fogliame decorativo e i...
Leggi di più
Alberi da viali, scopri i migliori

Alberi da viali, scopri i migliori

Alberi da viali, come scegliere quelli più adatti? Alcune piante possono essere piantate...
Leggi di più