Il Caprifoglio pianta rampicante dalla rigogliosa e profumata fioritura



Il caprifoglio, o Lonicera, è un arbusto a foglia caduca, caratterizzato da un fusto volubile e molto ramificato, che si attorciglia a qualunque sostegno. I fiori, bianchi e riuniti in fasci terminali, sbocciano da maggio e per tutta l’estate creando un magnifico contrasto col verde intenso delle foglie. Delicatamente profumati inondano con la loro fraganza tutto il giardino o il terrazzo.

UTILIZZO

I rami, dalla rapida crescita (anche 1 metro e mezzo l’anno) non sono autoportanti ma hanno bisogno di un sostegno a cui si attorcigliano saldamente. Possono essere utilizzati in giardino e in terrazzo per rivestire muri, colonne, archi e per coprire pareti dove possono raggiungere anche otto metri di altezza e quattro di larghezza. Il caprifoglio, se coltivato in vaso, necessita vasche profonde almeno 40 cm. Crea ottimi accostamenti con falso gelsomino e passiflora, insieme ai quali ricopre fittamente grigliati e pergole, anche in terrazzo. In questo caso si può utilizzare una fioriera di 80/100 cm, larga e profonda almeno 40 cm dove possiamo inserire due piante.

TERRENO  ESPOSIZIONE E RUSTICITA’

Il caprifoglio vive bene in vari tipi di terreno, anche se preferisce quelli ben drenati. L’esposizione ideale è a pieno sole, ma può essere coltivato anche a mezz’ombra o addirittura all’ombra completa, anche se ciò si ripercuote sulla fioritura che sarà più tardiva e meno abbondante. La lonicera è una pianta rustica che troviamo in tutta Italia, dalle località ventose a quelle marine fino alle zone di montagna, almeno fino ai mille metri di altezza, in grado di resistere a temperature anche di -10/-20°C.

PIANTAGIONE

La messa a dimora di una pianta di caprifoglio non è diversa da quella di qualsiasi altra pianta rampicante.

Prima di tutto occorre scavare una buca con larghezza e profondità doppia rispetto al diametro del vaso. Quindi si riempie parzialmente la buca con una miscela di terra, terriccio universale da giardino di ottima qualità e concime organico a lenta cessione. Inseriamo quindi la pianta avendo cura che la zolla sia ricoperta da un paio di centimetri di terra e riempiamo completamente con la miscela necessaria, effettuando una leggera pressione tutto intorno alla pianta in modo da compattare il terreno e non lasciare vuoti. Infiamo quindi innaffiare abbondantemente, soprattutto nei mesi caldi, per compattare il terreno e far arrivare l’acqua alle radici.

COLTIVAZIONE

Le giovani piante hanno bisogno dell’apporto di elementi nutritivi per cui è bene somministrare a fine inverno e all’inizio dell’estate un ottime concime granulare universale a lenta cessione. Le piante coltivate in vaso avranno bisogno di più cicli annui di concimazione: si consiglia di fornire concime universale granulare a lenta cessione da febbraio a ottobre. Per quanto riguarda la quantità e la frequenza si consiglia di attenersi alle prescrizioni riportate sulla scatola o sul sacchetto del concime acquistato.

Le piante giovani richiedono regolari irrigazioni in primavera e estate o comunque quando il terreno è secco, poi diventano più autosufficienti. Le piante coltivate in vaso vanno innaffiate regolarmente quando il terriccio è secco e in maniera sufficiente da bagnare tutte le radici, senza far ristagnare l’acqua nel sottovaso per evitare il marciume radicale.

POTATURA

Al momento della messa a dimora del caprifoglio non occorre effettuare alcuna potatura. Negli anni siccessivi saranno invece necessari uno o due interventi l’anno tesi a contenere la crescita e a dare alla pianta una forma più ordinata.
La potatura principale va effettuata nel mese di febbraio. Si elimineranno tutti i rami secchi, deboli o danneggiati e si taglieranno i vecchi rami dando la forma desiderata.

 


Le piante di cui abbiamo parlato in questo articolo:

Articoli simili

Ligustro una pianta dalle molteplici caratteristiche

Ligustro una pianta dalle molteplici caratteristiche

Quale ligustro per la mia siepe?  Vuoi realizzare una siepe folta che renda riservato il...
Leggi di più

Come piantare una siepe

Le siepi sono la prima forma di ornamento del giardino. Scopriamo come mettere a dimora le piante...
Leggi di più
Pianta da siepe in vaso

Pianta da siepe in vaso

Come scegliere le piante più adatte per realizzare una splendida siepe in vaso sul...
Leggi di più

Frutti di bosco gustosi e salutari

Un tempo solamente premio di salutari passeggiate nei prati di montagna, oggi i frutti di bosco...
Leggi di più
Siepe con fiori bianchi

Siepe con fiori bianchi

Se desideri una recinzione che assicuri protezione, delimiti la propietà e allo stesso...
Leggi di più
Forsizia: un’esplosione di giallo in giardino

Forsizia: un’esplosione di giallo in giardino

Pianta da fiore unica nel suo genere, la Forsizia dona un aspetto elegante e gioioso al giardino....
Leggi di più
Alberi da giardino da ombra: le 10 migliori piante

Alberi da giardino da ombra: le 10 migliori piante

Molto diversi per forma, dimensione e colore delle foglie gli alberi da giardino da ombra...
Leggi di più
Gelsomino rampicante

Gelsomino rampicante

Diffuso in tutta Italia ad eccezione delle zone di montagna più alta, il gelsomino...
Leggi di più